Fuga dal Campo 14

“L’esercito e il popolo nordcoreani non lasceranno che gli Stati Uniti distruggano l’inviolabile sistema socialista con il pretesto dei diritti umani” ha dichiarato l’agenzia stampa di Stato nordcoreana, che è poi passata alle minacce affermando che il paese si sarebbe vendicato con rifugiati e attivisti: “Chiunque osi mettere in dubbio o criticare i vertici nordcoreani sappia che, dovunque si trovi, non è al sicuro, e deve aspettarsi una punizione spietata” 

Leggi Tutto →

Black Boy, R. Wright

black boy Ho iniziato un open course dell’università di Yale sulla letteratura americana dal 1945 a oggi. Le prime lezioni sono dedicate a Black Boy di Richard Wright, l’arte dell’autobiografia e il rapporto fra pressione del contesto storico-editoriale e l’opera finale.

Black Boy si compone di due parti. La prima è la cruda storia di un ragazzo nero, povero, che affronta la sua infanzia agli albori del Novecento nel Mississippi. É la vita dell’autore, nel tentativo di un bambino di prendere il controllo sul linguaggio e la parola, unita alle vicende di altri per creare un black boy universale.

Leggi Tutto →

Io sono Malala, di Malala Yousafzai

io-sono-malalaIl 9 ottobre 2012 un talebano sale sul pullman scolastico in cui sta viaggiando la quindicenne Malala, e le spara alla testa. Perché? Perché Malala ha avuto il coraggio di lottare per l’affermazione dei diritti civili e l’istruzioni delle bambine di Mingora, nella valle dello Swat, quando l’istruzione era stata bandita da un editto dei talebani. E le sue armi sono la voce e la penna, prima attraverso il blog della BBC con cui racconta la vita sotto il regime talebano, poi con le numerose conferenze a cui partecipa.

Leggi Tutto →

Il signore degli orfani, di Adam Johnson

Il Signore degli OrfaniQuesto libro ha vinto il premio Pulitzer per la narrativa 2013, ed è magnifico.

La storia è ambientata nella Corea del Nord dei giorni nostri, durante la dittatura di Kim Jong-Il, e racconta della vita di Pak Jun Do, orfano e “umile cittadino della più grande nazione del mondo”.

Dentro le pagine di questo libro troverete una storia d’amore e una di spie, avventure in mare, racconti di rapimenti, tragedia, redenzione e salvazione.  Leggi Tutto →

The Help, di K. Stockett

The helpCome al solito arrivo al romanzo dopo aver visto il film, e proprio perché la pellicola mi era molto piaciuta.

The Help, in italiano L’Aiuto, racconta dell’atto di coraggio di Aibileen e Minny, donne di servizio afroamericane di Jackson, che nella Mississippi degli anni sessanta, fortemente razzista e segregazionista, decidono di narrare le loro storie di vita come bambinaie e cameriere di “signore bianche”. Ad ascoltarle ci sarà Eugenia Phelan, giovane ragazza con il sogno del giornalismo, decisa a svicolarsi dal destino obbligato di sola moglie e madre.

Il libro tratta quindi un tema importante nella storia americana, un tema delicato, ma senza mai diventare pesante, grazie a una grande capacità di coinvolgimento nelle storie di queste tre donne.

Un’ottima lettura, e il film riesce a trasmetterne l’ironia, in una risata che fa riflettere.