Libri letti nel 2011

Oggi ho comprato una porta chiusa, un metro quadrato di spazio dove ho creato il mio studio. C’è un tavolo, che esce dalla libreria e tiene giusto il portatile, una sedia e un cuscino per la schiena. Se alzo lo sguardo vedo tutti i miei libri e fascicoli. Dietro, il paravento, stretto e confortante, chiude fuori il mondo. Benvenuti!

Per inaugurare questa mia tana, riporto l’elenco dei libri letti quest’anno, in ordine cronologico, e qualche breve commento a conclusione.

    1. Gang Bang di C. Palahniuk
    2. 1984 di G. Orwell
    3. Le Irregolari, Buenos Aires Horror Tour di M. Carlotto
    4. La bambina che amava Tom Gordon di S. King
    5. Memorie di una Geisha di A. Golden
    6. Il Silenzio degli Innocenti di T. Harris
    7. Shining di S. King
    8. Misery di S. King
    9. La casa stregata e altri racconti di Lovecraft
    10. Fermate il boia di A. Christie
    11. Poirot e la salma di A. Christie
    12. It di S. King
    13. Dieci piccoli indiani di A. Christie
    14. Presunto Innocente di S. Turow
    15. Uomini che odiano le donne di Larsson
    16. Io, Robot di I. Asimov
    17. 22/11/63 di S. King
    18. The Dark Half di S. King
    19. Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve di J. Jonasson
    20. Senza Patricio di W. Veltroni
    21. Indietro nel tempo di Finney
    22. On Writing, autobiografia di un mestiere di S. King
    23. Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry.
    24. libri dei corsi dell’università più quelli della laurea.

In generale, i libri più belli e che consiglio sono:

  • It di S. King
  • The Dark Half di S. King
  • Memorie di una Geisha di A. Golden
  • La casa stregata e altri racconti di Lovecraft
  • Fermate il boia di A. Christie
  • Gang Bang di C. Palahniuk
  • Indietro nel tempo di Finney

I libri che mi sono piaciuti meno sono:

    • Poirot e la salma di A. Christie
    • Il Silenzio degli Innocenti di T. Harris
    • Uomini che odiano le donne di Larsson
I miei sentimenti verso Il Piccolo Principe sono contrastanti. Da una parte ci sono momenti molto poetici, dall’altra pagine di pura noia. Vi consiglio la bellissima edizione pop-up di Bompiani, con testo integrale.
I libri che non rientrano negli elenchi “più bello”/ “più brutto”, sono letture piacevoli. Nel blog troverete articoli su (quasi) tutto, lascio a voi la caccia al link.