Risultati della scommessa 2014

Non sono riuscita a vincere la scommessa letteraria del 2014, che novità. Quest’anno ho fatto anche un po’ di pasticci: ero partita con l’idea di 48 libri da leggere durante l’anno, e poi, a quattro mesi dalla fine, con un ritardo che si aggirava intorno ai 12, dopo un attento calcolo a calendario ho deciso di alzare il numero a 58. Non so perché, e non è che sia così importante. Queste sfide sono un gioco a cui presto la giusta attenzione, la lettura deve rimanere un piacere e quando non ho voglia di leggere, cosa che di tanto in tanto succede, semplicemente non leggo, ed è capitato.

Il risultato di quest’anno è stato di…41 libri, lo stesso numero del 2013, anche se il buon GoodReads mi avvisa di aver letto quasi 5000 pagine in meno. Potete vedere i libri letti e accedere a tutti i post tramite la bellissima pagina (sì, quest’anno ho creato proprio una bella pagina, lasciatemelo dire): scommessa letteraria 2014. In realtà mi mancano una mezza dozzina di “recensioni”, cercherò di rimediare, ma non prometto nulla, come al solito.

Avevo aggiunto anche altre due sfide:

  1. completare la Reading Bingo Challenge;
  2. leggere autori di diversa nazionalità (non vincolante).

Per quanto riguarda la prima, non ho completato la schedina. Sulla nazionalità degli autori posso dirvi che la maggior parte delle mie letture sono di autori americani, seguiti da sei autori inglesi e quattro italiani, due cileni, e poi un autore francese, un portoghese, un giapponese, una Pakistani, un russo… potrei essermi dimenticata qualcuno o aver sbagliato qualcosa, fra l’altro. Su 41 libri, 17 sono di fantascienza, il genere predominante. Un autore di cui ho sentito la mancanza è stato Ballard. Non so perché non ho letto niente di suo, ma rimedierò molto presto.

Ho già impostato la scommessa letteraria del 2015 a 48, presto creerò anche la pagina. La troverete nel menù in alto, sotto la voce libri, dove riposano indisturbate anche le altre, e nella banda laterale destra. Posso già rivelarvi le prime due letture dell’anno: S. La nave di Teseo, di  J. J. Abrams e Doug Dorst (oggetto magnifico, vedremo se la storia è all’altezza) e Ancillary Justice di Ann Leckie.

Buon anno a tutti e buona lettura!

La scommessa letteraria del: 2013, 2012, 2011.

Cover photo: the burning world by Amintore Fanfani.