La madre

MAMA_31_5_Promo_4C_4.inddVictoria e Lily vengono abbandonate  in un casetta al limitare del bosco. Dopo cinque anni di sopravvivenza, sono finalmente ritrovate e adottate dallo zio e la sua compagna Annabel. Quello che non sanno, è le che bambine  sono accudite dall’oscura presenza della Madre.

Si sa che i film horror con protagonisti i bambini fanno sempre più paura, per questo il proliferare di pellicole con giovanissimi attori urlanti e indemoniati.

Nel complesso La Madre funziona, tipica storia di presenze che si muovono alle spalle dei personaggi, senonché il fantasma ha un aspetto ridicolo, palesemente digitale e con le grandi capacità di contorsionismo che dall’Esorcista in poi sono diventate il marchio di fabbrica del mostro soprannaturale, inserite ovunque più del prezzemolo, addirittura in pellicole come Prometheus.

Interessante come nasce il film, ovvero con Guillermo del Toro che vede il corto Mamà di Andres Muschietti e decide di produrre la pellicola. Ve lo riporto qua di seguito al posto del trailer.