Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di P.K. Dick

DickLibro strano, pieno di idee che si accavallano fra loro:  il confine fra vita e androide, fra umano e non, la verità e la truffa religiosa, i fallimenti globali e individuali, i sogni, le pecore elettriche… tragico e grottesco. Alcune parti mi sono piaciute moltissimo, in altre mi sono un po’ persa nella nebulosità dei contenuti. Rimane una lettura evocativa di un mondo futuro e già perduto.

Vi riporto la trama:

Nel 1992 la Guerra Mondiale ha ucciso milioni di persone, e condannato all’estinzione intere specie, costringendo l’umanità ad andare nello spazio. Chi è rimasto sogna di possedere un animale vivente, e le compagnie producono copie incredibilmente realistiche: gatti, cavalli, pecore… Anche l’uomo è stato duplicato. I replicanti sono simulacri perfetti e indistinguibili, e a San Francisco vive un uomo che ha l’incarico di ritirare gli androidi che violano la legge, ma i dubbi intralciano spesso il suo crudele mestiere, spingendolo a chiedersi cosa sia davvero un essere umano…

Uno dei passaggi che mi è piaciuto:

“Gli androidi non possono avere figli” disse infine. “Ci perdiamo qualcosa?”

Lui finì di spogliarla, mettendo a nudo i suoi lombi pallidi e freddi.

“Ci perdiamo qualche cosa?” ripeté. “Non lo so; non ho termini di confronto. Che si sente ad avere un figlio? Anzi, che si sente a essere nati? Noi non nasciamo mica; non cresciamo; invece di morire di malattia o vecchiaia, ci consumiamo come formiche. Sempre le formiche: ecco cosa siamo. Cioè, non te. Voglio dire io: macchine chitinose dotate di riflessi  che non sono veramente vive.” Girò la testa d’un lato e gridò: “Io non sono viva! Non stai per andare a letto con una donna. Cerca di non rimanerci male, va bene? Hai mai fatto l’amore con un androide prima d’ora?”

Da questo racconto è stato tratto Blade Runner, di Riddle Scott, considerato uno dei migliori film sci-fi of All Time. Impossibile non apprezzarlo.

Trackback/Pingback

  1. Cyberpunk Connection | Girasoli Alla Mattina - […] classico è Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip Dick, da cui è stata tratta la pellicola di …