Ristorante al termine dell’Universo, D. Adams

Ristorante al termine dell'universoRistorante al termine dell’Universo è il secondo volume della serie Guida Galattica per gli autostoppisti, “trilogia in cinque parti” di fantascienza esilarante scritta da D. Adams (qui la recensione del primo volume della Guida), adattamento dell’omonima serie radiofonica. Continuano così le avventure di Arthur Dent, terrestre improvvisato autostoppista spaziale, del suo amico Ford Prefect, Trillian, e l’ex-presidente della Galassia Zaphod Beeblebrox.

Devo dire che questo secondo episodio della serie mi ha fatto morire dal ridere con le sue trovate folli e geniali, ma al contrario del primo ho avuto alcune difficoltà a seguire la trama, che mi è parsa un po’ troppo… saltellante.

Contemporaneamente, molti ascensori dopo essere stati dotati di intelligenza e precognizione hanno sviluppato un forte senso di frustrazione causato dalla consapevolezza di doversi limitare ad andare su e giù, giù e su. Così, come forma di protesta esistenziale, hanno provato per breve tempo ad avanzare la proposta di uno spostamento in senso laterale, poi hanno preteso di avere parte nella decisione di quale piano scegliere, e infine, delusi, si sono rifugiati in cantina a smaltire la depressione.

 

Trackback/Pingback

  1. La vita, l'universo e tutto quanto, di D. Adams | Girasoli Alla Mattina - […] Questa volta la Guida mi ha un po’ delusa. La vita, l’universo e tutto quanto, è il terzo libro …
  2. Good Morning 2014! | Girasoli Alla Mattina - […] Ristorante al termine dell’Universo, di D. Adams; […]