Insomnia, di S. King

InsomniaRalph Roberts perde il sonno dopo la morte della moglie, e con la stanchezza incominciano a manifestarsi le auree degli abitanti di Derry. E non solo: fanno la loro comparsa sul piano dell’esistenza i dottorini calvi – strane e indeterminate figure schiave dell’Intento e del Caso – che lo coinvolgeranno in corsa contro il tempo.

Trovo molto originale l’idea di questi protagonisti ultrasessantenni che combattono contro il Caso fra gli acciacchi della terza età, e di certo King è sempre il Mastro della Scrittura, ma – un MA bello grosso – questo libro è troppo lungo. Per le prime 400 pagine non succede molto, se non che Ralph incomincia a vedere le auree… e anche nelle restanti 400 i fatti sono molto diluiti.

Varie sono le citazioni e i collegamenti con altri libri scritti dallo stesso autore, e questo gioco al “cerca il riferimento” è sempre divertente. Per il resto il romanzo è un po’ lento.

Trackback/Pingback

  1. Serial Killer, di C. Lucarelli e M. Picozzi | Girasoli Alla Mattina - [...] sono arrivata a questo libro è un po’ strano. Stavo leggendo Insomnia di S. King quando fra le pagine …
  2. Good Morning 2014! | Girasoli Alla Mattina - […] Insomnia, di S. King; […]