I contendenti, di Grisham

I contendentiQuesto libro non sbalordisce. Inizia con David Zinc, giovane avvocato schiavizzato in un importante studio legale, che abbandona il lavoro (e uno stipendio notevole) per rifugiarsi in un bar, schiacciato dalla pressione di un ambiente che detesta. Dopo essersi preso una bella sbronza, finisce quasi per caso davanti al piccolo studio legale Finley&Figg, i cui soci sono due avvocati dalla dubbia moralità che sbarcano il lunario con incidenti stradali. Si fa assumere, e viene così coinvolto in un caso legale contro la più grande casa farmaceutica americana. Alla fine David è abbastanza in gamba da cavarsela, come lo scoprirete leggendo il libro.

Sostanzialmente i problemi sono questi:

  1. il romanzo si fonda su un processo giudiziario di cui sai l’esito già dall’inizio. I momenti in aula sono quasi tutti riportati in forma descrittiva, senza dialoghi. Niente arringhe, niente di niente…
  2. C’è un happy ending messo lì un po’ per caso, giusto per dare un senso di conclusione alla storia. La trama è lineare, banale.

Onestamente tutto sembra essere riportato sulla pagina per caso. Se vi piacciono i thriller legali vi consiglio Presunto Innocente, di Turow.

 

 

Trackback/Pingback

  1. Good Morning 2014! | Girasoli Alla Mattina - […] I contendenti, di J. Grisham; […]