Oktoberfest e Monaco!

L’intento di questo post è focalizzare l’attenzione su due modi di vivere e raggiungere l’Oktoberfest (il tour organizzato in autobus e il viaggio in macchina fai-da-te) e mettere l’accento su cosa vedere a Monaco avendo a disposizione poco tempo. Se invece siete interessati al viaggio in treno (in solitaria) ecco qua un altro post.

L’antecedente: il tour organizzato in autobus.

La prima volta che abbiamo visitato l’Oktoberfest è stato nel 2009, con un tour organizzato dai Birramaniaci. Il pacchetto prevedeva il viaggio in bus privato, due notti al Hotel Atlas Residence vicinissimo alla festa e molto accogliente, rientro passando per il monastero di Andechs che, manco a dirlo, fa una birra e una stinco spettacolari! Erano poi organizzate una serie di attività opzionali, come la cena al Hofbrauhaus, in cui abbiamo mangiato, bevuto e cantato tutti insieme.

Questo è di certo un modo di vivere l’Oktoberfest comodo, soprattutto perché non c’è il problema di chi guida la macchina. L’unica pecca sono i tempi stretti, per cui abbiamo visto poco Monaco – va anche detto che i Birramaniaci organizzano tour di varie durate per tutto il periodo della festa.

Il nuovo viaggio: macchina e ospitalità tedesca.

Viaggio di andata: partenza mercoledì mattina da Bologna alle 7.30 con arrivo alle 13.30/14.00 a Monaco.
Viaggio di ritorno: partenza domenica alle 14.00 da Monaco, tappa a Andechs dalle 15.00 alle 17.30, arrivo a Bologna alle 23.30.
Costo viaggio: 24 euro a tratta di autostrada + 8 di vignetta austriaca + 8 a tratta di pedaggio a Innsbruck + la benzina.

Siamo stati ospitati da degli amici tedeschi, che durante il periodo dell’Oktoberfest sono abituati a un ciclo continuo di persone che dormono su divani, sacchi a pelo, brandine… con una decina di guests alla volta! Sono stati molto carini e dormire da loro è stata un notevole risparmio visti i costi stellari degli hotel in quel periodo. Ci siamo sdebitati con un buon piatto di tagliatelle al ragù, mortadella e vino… non so se mi spiego 😉

Cosa vedere a Monaco?

L’Oktoberfest è una festa piena di allegria, di gente che beve, che canta e beve, che mangia e beve, che va sulle giostre e beve… e io mi sono sempre divertita moltissimo! Ma in fondo chi non si diverte a bere birra, mangiare dolciumi e pannocchie, andare al luna park? Attenzione però che la birra costa 9.40 al litro, per cui è molto più conveniente andare nei biergarten, cioè distese di tavoloni in cui si beve birra (7 al litro) con la possibilità di mangiare sia cose portate da casa che acquistate lì (ve li segnalo sotto).

Questa volta però abbiamo visitato anche Monaco. Per gli spostamenti abbiamo usato la metropolitana, che prevede diversi tipologie di biglietto (noi avevamo l’abbonamento per 3 giorni per 5 persone, a 23.7 euro in totale). La città è molto grande e bella, quindi consiglio una visita. Ecco quello che abbiamo visto noi:

  1. La piazza principale di Monaco è la stupenda Marienplatz, in cui si affaccia il Neues Rathaus (Municipio Nuovo) con la sua torre dell’orologio e uno dei carillion più grandi al mondo (suona solo alle 11, 12, 17 e 21… ma non è nulla di appassionante). Proseguendo a sinistra è possibile visitare la chiesa di San Pietro e salire sul campanile per una vista dall’alto della città. Subito dietro alla chiesa c’è il mercato (fisso) in cui acquistare specialità tipiche. Al suo interno è allestito un biergarten. A destra della Marienplatz c’è la via dello shopping, la KaufingerstraBe, con la Frauenkirche, il cinghiale dal naso fortunato.. fino alla Karlstor, una delle porte storiche della città.
  2. La Odeonplatz è un’altra piazza, raggiungibile anche a piedi dalla Marienplatz, dove c’è sempre qualche concerto. Da lì è possibile entrare nel Hofgarten, che è a sua volta l’accesso all’enorme Englischer Garten, un giardino in stile inglese con cavallerizzi, nudisti, turisti e… surfisti! Sì, surfisti, perché lungo il fiume che segue il giardino hanno creato un’onda artificiale. C’è anche una pagoda in cui suona una banda tedesca, circondata da un biergarten, e un giardino cinese in cui è possibile, su prenotazione, vivere la cerimonia del tè. Insomma, è da vedere!
  3. Per gli appassionati di macchine e moto non può mancare una visita al museo della BMW, mostra apprezzabile anche da chi non se ne intende. Un salto nel passato e nel futuro del motore, due macchine di 007 e… l’Isetta! Come non innamorarsene? A due passi dalla sede BMW c’è l’Olympiapark, il parco e la struttura avveniristica delle Olimpiadi del 1972, con la torre panoramica, la piscina in cui fare due vasche…
  4. Il Deutsches Museum è una struttura immensa in cui perdersi fra scienza e tecnica, assolutamente da non perdere!
  5. Infine, se vi piace il calcio dovete vistare l’Allianz Arena.

Parco Olimpico BMW vista dalla torre panoramica del Parco Olimpico

  
Buon divertimento e… ein prosit 😉

Trackback/Pingback

  1. Il Re a Monaco | Girasoli Alla Mattina - […] a visitare la città in macchina o tramite  tour organizzato vi suggerisco questo articolo con un confronto, le principali attrazioni e …