Bel-Ami, libro e film

Bel-Ami è un romanzo di Guy de Maupassant pubblicato nel 1885, e lo definirei una godibilissima lettura.

Narra le vicende dell’arrampicatore sociale Georges Duroy, che sfruttando abilmente e senza scrupoli l’amore delle donne riesce a ottenere tutto ciò che vuole. Passa da una moglie all’altra, dalle amanti alle prostitute, spinto da una delle pulsioni basilari dell’uomo: il desiderio, in questo caso di denaro e di successo, trasformato in ossessione dalla morte senza al di là e la paura della miseria. Un uomo che si muove senza un briciolo di riconoscenza verso chi si è gentile, un corrotto morale, pure vigliacco, il cui viscidume è perfettamente trasmesso dalle pagine osmotiche di Maupassant. E proprio per tutto ciò terribilmente umano.

Interessante che Maupassant stesso fu un gran donnaiolo, con una schiera di figli non riconosciti, morto di sifilide e pazzia.

Devo dire che Geordes Duroy me lo ero immaginato proprio come in questa illustrazione, ma anche Robert Pattinson, nella recente versione cinematografica Bel-Ami diretta da Declan Donnellan, rende bene l’idea del personaggio. Gli mancano i baffi.

A mio avviso i protagonisti del film sono fedeli al libro, e con degli interpreti d’eccezione, come Uma Thurman, la mia adorata Christina Ricci e Kristin Scott Thomas (tre donne di età diversa per tre diverse versioni dell’amore), che con le loro caratterizzazioni giovano molto a un film che altrimenti sarebbe dominato dalla colonna sonora.

Trackback/Pingback

  1. Good Morning 2013! | Girasoli Alla Mattina - [...] Bel-Ami, di G. de Maupassant; [...]