Ragione e Sentimento, di J. Austen

In questi giorni mi sto preparando per un test di un concorso pubblico che avrà luogo il 14 marzo, e a cui parteciperanno qualcosa come 12.000 persone (no, non ho sbagliato a contare gli zero… 12.000, sì, 12.000 persone).

Questo vuol dire non potersi permettere nemmeno un errore, e passare il proprio tempo a studiare e fare esercizi… sai che novità! E sai che noia!

In sostanza, se la settimana scorsa sono riuscita a scrivere tutte le mattine, da venerdì 24 ho ufficialmente rinunciato alla tastiera… ma non resisterò ancora molto! In compenso ho iniziato un nuovo manga, di cui vi scriverò presto.

Cito a conclusioni di questo post, Ragione e Sentimento, di J. Austen, finito di leggere da un paio di giorni. Certo è più appassionante dell’Abbazia di Northanger, ma l’aspettativa di essere travolta da grandi e lacrimose storie d’amore (…nulla di più lontano da me…) è stata nuovamente delusa. Rimane comunque una lettura gradevole.

Il libro narra delle vicende amorose di due sorelle, Elinor e Marianne, che incarnano l’una la ragione e il controllo, l’altra l’abbandono estremo al sentimento.

Adesso darò un’altra chance a Postmortem, della Cornwell.

Trackback/Pingback

  1. Good Morning 2013! | Girasoli Alla Mattina - […] Ragione e Sentimento, di J. Auten; […]