Auschwitz, ero il numero 220543 – Denis Avey

Questa la testimonianza di Denis Avey, soldato inglese, reduce della Desert War e del campo di prigionia militare E715.

Durante i lavori forzati alla IG Farben, per due volte, e di sua spontanea volontà, scambia la sua divisa con quella di Hans, ebreo prigioniero ad Auschwitz III, ed entra nel campo di concentramento. Si priva così della poca protezione concessa ai militari dagli accordi di Ginevra e diventa un “destinato allo sterminio”. Solo leggendo il libro capirete il perché di questo gesto, della sua umanità e disperazione.

Durante la prigionia, Avey aiutò anche Ernest Lobethall, mettendolo in contatto con la sorella e rifornendolo di sigarette. Queste gli permisero di comprarsi un paio di scarpe, che durante le marce della morte del 1945 gli salvarono la vita. Il libro riporta anche la sua terribile testimonianza.

Per i video-testimonianza visita il sito della BBC.

Trackback/Pingback

  1. Good Morning 2013! | Girasoli Alla Mattina - [...] Auschwitz. Ero il numero 220543, di D. Avey, R. Broomby; Libri da tre stelle (in ordine sparso): [...]