Biomega e Blame! di Tsutomu Nihei

Biomega e il suo seguito Blame!, entrambi di Tsutomi Nihei, rientrano nel genere Sci-Fi (Science Fiction). Li ho letti diversi anni fa e mi lasciarono allucinata. Un buon disegno, con contrasti di neri e bianchi psichedelici, e una trama molto complessa:

Biomega: in un mondo abitato dai “drone”, uomini infettati dal virus N5S e privi d’intelletto, l’essere sintetico Zoichi Kanoe, a cavallo della sua moto dall’intelligenza artificiale Fuyu Kanoe, è alla ricerca di possibili umani adattati al virus. Uno di questi è la giovanissima Ion Green, dotata di incredibili capacità rigenerative. La ragazza sarà al centro di una lotta fra organizzazioni planetarie alla conquista di un mondo plasmato in nuove forme.

Blame!Killy, in un mondo diviso in livelli e al di là dell’umana concezione, cerca uomini dotati dei “geni della rete terminale”, ostacolato dagli esseri di silicio e dai Safeguard, posti a protezione della rete.