L’Immortale di Hiroaki Samura

Il mio primissimo post sul tema manga lo dedico a Blade of Immortal, in italiano L’Immortale, di Hiroaki Samura. 

La scelta considera diverse variabili: 

  1. la qualità sbalorditiva del disegno,  a cui si accompagnano una capacità di impaginazione magistrale e una grande maestria nel condurre la storia. Su questo punto è in assoluto il miglior manga che abbia mai visto.
  2. un’ottima trama: Manji, samurai di grande abilità, viene punito per i suoi crimini con l’immortalità. Per tornare libero, e poter finalmente morire, dovrà uccidere 1000 banditi. Manji decide allora di accompagnare la giovane Rin Asano contro la scuola d’arme dell’Itto-Ryo, che ha ucciso la sua famiglia.
  3. le battaglie! Supportate anche qui da disegni straordinari.

L’unica pecca sono i tempi di uscita del manga – lenti e lunghi. D’altra parte sono già stati pubblicati 27 volumi, quindi c’è di che divertirsi!