Presunto Innocente, di S. Turow, e altro ancora.

Ho finito Presunto Innocente, di Scott Turow, un thriller legale scorrevole e ben scritto (anche se la mia edizione usata antidiluviana era piena di errori di battitura). Turow, avvocato penalista, ci guida nel complesso caso di un viceprocuratore capo accusato di aver ucciso l’amante e collega Caroline. Colpevole, innocente o incastrato da qualcuno? Una finestra sul complicato e affascinante mondo forense.

Ieri mi sono avventura nelle prime centocinquanta pagine di Uomini che odiano le donne, di S. Larsson.

Ho scelto questo libro sostanzialmente per due motivi:

A) molti ne hanno intessuto le lodi;
B) era già in casa (non un mio acquisto però);

Per ora non mi colpisce molto. La storia prosegue lentamente e a 1/4 del libro la trama non mi ha ancora agganciato. Staremo a vedere.

Per quello che riguarda l’esperimento con l’audiobook di Orwell, devo ammettere che è miseramente fallito. Passato l’entusiasmo iniziale, che mi ha portato in due giorni ad ascoltare metà del libro, mi sono completamente disinteressata.

Infine, non vi preoccupate, non mi sono dimenticata di On Writing, The Dark Half e Il Simbolo Perduto. Ai primi due mi dedico in parallelo alle letture principali, a spizzichi e bocconi, il terzo invece l’ho prestato e quindi aspetto che mi venga restituito.

LA SPARO GROSSA: se riuscirò nel mio intento dei 30 libri, a fine anno pubblicherò un elenco completo di ciò che ho letto e stilerò una breve classifica.

Trackback/Pingback

  1. I contendenti, di J. Grisham | Girasoli Alla Mattina - [...] Onestamente tutto il libro sembra essere riportato sulla pagina per caso. Se vi piacciono i thriller legali vi consiglio …